Archive for the ‘Guide’ Category

Fisco e Casa. Acquisto e vendita

mercoledì, aprile 15th, 2015

In fondo all’articolo è presente il link dal quale scaricare direttamente la guida dell’Agenzia delle Entrate.

La guida tratta molti degli aspetti della compravendita e precisamente:

1. PRIMA DI ACQUISTARE
>>Il contratto preliminare
>>L’obbligo di registrazione dell’agenzia immobiliare
2. LE IMPOSTE E LE AGEVOLAZIONI
>>Le imposte sull’acquisto
>>Le agevolazioni per la “prima casa”
>>Quando si perdono i benefici fiscali
>>Il credito d’imposta per il riacquisto della “prima casa”
>>L’agevolazione per l’acquisto o la costruzione di abitazioni destinate alla locazione
3. DOPO L’ACQUISTO
>>Il reddito dell’abitazione
>>La detrazione della provvigione pagata all’agenzia immobiliare
>>La detrazione degli interessi sul mutuo per acquisto abitazione principale
>>La detrazione degli interessi sul mutuo per acquisto immobile diverso dall’abitazione
principale
>>La detrazione degli interessi sul mutuo per la costruzione dell’abitazione principale
>>La detrazione per gli acquirenti e gli assegnatari di immobili ristrutturati
4. LE IMPOSTE SULLA VENDITA
>>Il sistema ordinario di tassazione
>>L’imposta sostitutiva

Tutti temi trattati nel nostro Notiziario Fiscale ma ben riassunti ed aggiornati al febbraio 2015.

CLICCA QUI PER SCARICARE LA GUIDA – FISCO E CASA – ACQUISTO E VENDITA

Per eventuali dubbi commentate…

Se avete dubbi o chiarimenti da richiedere il nostro staff è a disposizione

Hai trovato interessante questo articolo e vuoi essere aggiornato ad ogni novità?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Il Fisco sulla Casa

lunedì, gennaio 14th, 2013

Per iniziare il 2013, dal momento che ormai pensando alla casa le prime emozioni che vengono evocate non riguardano il benessere dell’abitare o la tranquillità di avere un immobile da adibire ad abitazione della propria famiglia, ma a quanto costa annualmente questo “lusso”, abbiamo pensato di regalare la guida elaborata dal’Agenzia delle Entrate che riepiloga la tassazione relativa alla proprietà, alla locazione ed alla compravendite di immobili.

La guida è effettivamente molto semplice e chiara a quindi la consigliamo a tutti i nostri lettori.

Cliccate qui sotto per scaricarla

GUIDA ALLA TASSAZIONE SUGLI IMMOBILI

Si tratta di un estratto dell’Annuario del Contribuente ed è piuttosto completo. I temi trattati sono i seguenti:

1. LA TASSAZIONE SUGLI IMMOBILI
– Classificazione e rendite catastali degli immobili
– L’Irpef dovuta sugli immobili
– La tassazione degli immobili all’estero
– L’imposta municipale propria
2. LE IMPOSTE SULLE COMPRAVENDITE
– L’acquisto di fabbricati ad uso abitativo
– L’acquisto della prima casa
– Il credito d’imposta per il riacquisto della prima casa
– Quando si vende un immobile
3. LE LOCAZIONI
– Il regime ordinario di tassazione
– Il sistema della “cedolare secca”
– Registrazione dei contratti e pagamento dell’imposta di registro
4. LA SUCCESSIONE E LA DONAZIONE DI IMMOBILI
– Le imposte sugli immobili ereditati
– La dichiarazione di successione
– Le donazioni di immobili
5. AGEVOLAZIONI SU RISTRUTTURAZIONI E CONSEGUIMENTO DI RISPARMIO ENERGETICO
– La detrazione del 36% per l’acquisto e la ristrutturazione
– La detrazione del 55% per interventi di risparmio di energia

Se avete dubbi o chiarimenti da richiedere il nostro staff è a disposizione

Hai trovato interessante questo articolo e vuoi essere aggiornato ad ogni novità?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

La superficie commerciale degli immobili

lunedì, agosto 22nd, 2011

Quando si acquista un immobile, benchè si tratti di un’operazione in cui è spesso l’emozione o la presenza di caratteristiche ricercate ad orientare l’acquirente, è buona norma raffrontare il prezzo alla metratura dell’immobile.

Per questo è importante conoscere come si calcola la superficie di un immobile ed in particolar modo sapere quanto “pesano” le pertinenze e generalmente gli spazi accessori all’immobile da acquistare. Stiamo parlando della tanto inflazionata “superficie commerciale“.

La norma di riferimento è la UNI 10750 elaborata dall’UNITER (Organismo di Normazione e Certificazione di Sistemi Qualità Aziendali Commercio, Turismo e Servizi – piazza G. G. Belli 2, 00153 Roma), ente federato all’UNI, nell’ambito della propria Commissione “Servizi”, ed è stata approvata per la sua presentazione alla Commissione Centrale Tecnica dell’UNI il 30 settembre 1997.

Le superfici vanno così considerate:

  • Superficie coperta

• 100% delle superficie calpestabile
• 100% delle superfici dei divisori interni (non portanti)
• 50% delle superfici pareti portanti e perimetrali (100% in caso di immobili autonomi)

  • Superfici scoperta

• 25% dei balconi e terrazzi scoperti
• 35% dei balconi e terrazzi coperti (per coperto si intende chiuso su tre lati)
• 35% di patii e porticati
• 60% delle verande
• 15% dei giardini di appartamento
• 10% dei giardini di ville e villini
• Dal 25% al 50% delle cantine e soffitte “abitabili”

Calcolata la superficie è possibile reperire informazioni circa il prezzo al metro quadrato dal sito internet dell’Agenzia del Territorio, ente pubblico che gestisce l’OMI (Osservatorio del Mercato Immobiliare) il quale fornisce una rilevazione indipendente, sull’intero territorio nazionale, delle quotazioni dei valori immobiliari e delle locazioni oppure consultando i portali immobiliari che rappresentano ormai una fonte importante per verificare i prezzi degli immobili.

Dai prezzi al metro quadrato ottenuti bisogna però apportare dei correttivi a seconda delle caratteristiche dell’immobile. I principali correttivi sono i seguenti:

• Piano attico + 20%
• Piano terra – 10%
• Piano seminterrato – 25%
• Ristrutturato dal 5% al 20%
• Da ristrutturare – 10%
• Immobile occupato – 30%
• Esposizione panoramica o su parco + 10%
• Esposizione Interna – 10%
• Esposizione Rumorosa -10%

Per richieste o commenti, siamo a disposizione!

Hai trovato interessante questo articolo e vuoi essere aggiornato ad ogni novità?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vivere in condominio

mercoledì, marzo 16th, 2011

Se non volete che la vita condominiale diventi come nell’immagine sopra riportata, consigliamo vivamente la lettura della guida “Vivere in Condominio“.

La guida è stata elaborata dal Consiglio Nazionale del Notariato ed è destinata a chi intende acquistare un appartamento in Condominio.

Il codice civile norma il Condominio con i seguenti articoli:

– art. 1117: Le parti comuni dell’edificio;

– art. 1118: I diritti dei partecipanti;

– art. 1119: La indivisibilità delle parti comuni;

– art. 1120: Le innovazioni;

– art. 1123: La ripartizione delle spese;

– art. 1129: La nomina e la revoca dell’amministratore;

– art. 1130: Le attribuzioni dell’amministratore;

– art. 1131: La rappresentanza del condominio;

– art. 1135: L’assemblea e le sue attribuzioni;

– art. 1138: Il regolamento di condominio.

La guida fornisce utili indicazioni in merito alla proprietà esclusiva e comune, al regolamento di Condominio, alle attribuzioni dell’assemblea, alla figura dell’amministratore, al consiglio dei condomini, alle spese ed alla loro ripartizione per concludere con dei consigli che di seguito riportiamo:

1. La vita nella comunità condominiale impone il rispetto reciproco e la solidarietà tra tutti i condomini.

2. L’Amministratore è il vostro mandatario, munito di una esperienza specifica, egli saprà indirizzare le decisioni nel rispetto della legge e del regolamento di condominio.

3. Ricordate che l’Amministratore deve tutelare per definizione i vostri interessi anche se, per ipotesi, vi siete opposti alla sua nomina.

4. Manifestate il vostro interesse per la comunità condominiale partecipando attivamente alle assemblee del condominio ed alla discussione sui punti all’ordine del giorno.

5. Verificate l’andamento contabile del condominio e pagate puntualmente le quote ordinarie e straordinarie.

6. Attenetevi per i pagamenti alle modalità ed ai tempi determinati dall’assemblea.

7. Pagate preferibilmente con assegni, circolari o di conto corrente, e, in caso di pagamenti per contanti chiedete immediatamente una ricevuta (eviterete, a distanza di tempo, inutili ed antipatiche discussioni).

8. Discutete i progetti di spese importanti e, anche se non ufficialmente richiesti, cercate di acquisire pareri, anche dal vostro notaio, per aiutare la decisione dell’assemblea.

9. Ricordate che il preventivo da voi presentato non è per questa sola ragione il migliore in assoluto.

10. Sorvegliate l’amministrazione ed occupatevi di tutto ciò che potete, ma senza assumere per principio un atteggiamento critico nei confronti dell’operato dell’amministratore.

11. Giudicate lealmente l’operato dell’amministratore sapendo che un condominio esige da lui un lavoro importante di segretariato e di contabilità.

12. Non prendete posizione contraria relativamente alle spese dalle quali non pensate di ritrarre un profitto personale; siate solidali con la generalità dei condomini per il buon funzionamento del sistema e la conservazione dell’immobile.

Clicca sul link sottostante per scaricare la guida

VIVERE IN CONDOMINIO

Per qualunque informazione, siamo a disposizione.

Hai trovato interessante questo articolo e vuoi essere informato gratuitamente ad ogni aggiornamento?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Immobiliareaurora.it

Manutenzione degli immobili – Istruzioni

mercoledì, marzo 16th, 2011


Gli immobili per mantenere il loro valore nel tempo ed essere sempre in grado di offrire un determinato comfort abitativo hanno bisogno di una manutenzione costante.
La guida che proponiamo, elaborata dall’Associazione Nazionale Costruttori Edili di Bergamo in collaborazione con i Giovani Costruttori di Como, offre alcune informazioni interessanti circa la periodicità degli interventi da porre in essere per mantenere l’immobile in ottimo stato.

La guida illustra quindi le modalità e la frequenza degli interventi da compiere su:
impianti tecnici (cucina a gas, rete distribuzione gas);
iimpianti elettrici (interruttore differenziale salvavita, quadro elettrico, prese e spine, video-citofono, impianto messa a terra, organi comando avvolgibili)
impianto idraulico (scarichi, rubinetti e sanitari);
serramenti (in legno, alluminio, avvolgibili in alluminio, porte);
pavimenti (in ceramica, in materiale lapideo, in legno).
Vengono poi fornite utili informazioni strutture, sulle murature interne e sulle coperture.

Le stesse indicazioni sono poi espresse per le parti comuni.

E’ una guida che si legge in pochi minuti, ma che contiene notizie veramente utili e per questo ne caldeggiamo la lettura a tutti i nostri utenti!

Clicca sul link sottostante per scaricare la guida

GUIDA MANUTENZIONE IMMOBILI

Per qualunque informazione, siamo a disposizione.

Hai trovato interessante questo articolo e vuoi essere informato gratuitamente ad ogni aggiornamento?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Immobiliareaurora.it

Trova casa sul web in modo sicuro

mercoledì, marzo 16th, 2011

Un numero crescente di italiani si affida al web per cercare la propria casa.
Per esperienza possiamo dire che solitamente chi propone casa attraverso la rete, siano essi costruttori o agenzie immobiliari, è titolato a farlo e utilizza la popolarità di internet solamente per proporre i propri immobili ad una vasta platea di potenziali acquirenti.

Al fine di evitare, comunque, spiacevoli sorprese segnaliamo “VIA DELLA SICUREZZA“, uno strumento realizzato dalla Polizia di Stato, in collaborazione con immobiliare.it, che elenca 5 semplici regole per trovare casa sul web in modo sicuro:

1- CERCA l’annuncio su un portale immobiliare riconosciuto;

2- CONTROLLA che la data dell’annuncio che ti interessa sia recente;

3- VERIFICA chi è il proponente dell’immobile;

4- CHIEDI tutte le informazioni che ti servono;

5- EVITA di pagare caparre per la visita dell’immobile.

Il sito è raggiungibile al seguente indirizzo

http://www.viadellasicurezza.it

Per qualunque informazione, siamo a disposizione!

Hai trovato interessante questo articolo e vuoi essere informato gratuitamente ad ogni aggiornamento?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Immobiliareaurora.it

Agibilità, sicurezza ed efficienza energetica

mercoledì, marzo 16th, 2011

Notariato ed associazioni dei consumatori hanno realizzato un’utile guida chiarificativa degli attestati obbligatori in una compravendita immobiliare.

CERTIFICATO DI AGIBILITA’

Il certificato di agibilità attesta le idonee condizioni di sicurezza, igiene, salubrità e risparmio energetico dell’immobile e dei suoi impianti e viene rilasciato dal Comune. La sua funzione non è quindi quella di attestare la conformità dell’edificio al progetto approvato, ma solamente la sua idoneità dal punto di vista igienico, sanitario, della sicurezza e del risparmio energetico.

In realtà non sempre si tratta di un rilascio, ma può definirsi anche per silenzio-assenso:

– decorsi 30 giorni se, alla presentazione del progetto iniziale, era stato allegato anche il parere dell’ASL sulla conformità del progetto alle norme igienico-sanitarie;

– decorsi 60 giorni nel caso non sia stato rilasciato parere dell’ASL, ma solo l’apposita autocertificazione.

Il suo rilascio è subordinato alla presentazione presso il Comune della seguente documentazione:

– certificato di collaudo statico;

– certificato di conformità alle norme antisismiche;

– dichiarazione di conformità alle norme in materia di accessibilità e di superamento delle barriere architettoniche.

Per la commercialità degli edifici non è necessario che sia già stato rilasciato il certificato di agibilità, tuttavia è prassi diffusa (e fortemente consigliata) la presenza di tale certificato.

In sede di contratto preliminare dovrà quindi essere chiara l’intenzione delle parti a riguardo. Consigliamo vivamente di subordinare la stipula del rogito definitivo al rilascio (o al formarsi del silenzio assenso) dell’agibilità.

IMPIANTI E DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’

Il DM 37/08 ha disposto che gli impianti esistenti negli edifici debbono essere sottoposti a idonee procedure intese a garantirne la costruzione e l’installazione a regola d’arte.

Le ditte installatrici devono quindi rilasciare apposite dichiarazioni di conformità degli impianti, indispensabili per il rilascio del certificato di agibilità sopra descritto.

Come per il certificato di agibilità, le conformità degli impianti non sono condizioni imprescindibili per la validità degli atti di compravendita. Per l’acquirente costituiscono tuttavia una garanzia che il bene sia esente da vizi e quini consigliamo di richiedere sempre tutte le confomità degli impianti. Ovviamente gli immobili di nuova costruzione da questo punto di vista forniscono maggiori garanzie rispetto agli immobili edificati anteriormente.

Anche l’aspetto relativo alla conformità degli impianti è bene sia regolata già in fase di contratto preliminare.

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA

Il D.lgs. 195/2005, modificato dal D.lgs. 311/2006, ha introdotto l’obbligo di allegare agli atti di compravendita immobiliare, l’attestato di certificazione energetica dell’immobile.

L’attestato di certificazione energetica ha validità massima di 10 anni e prevede l’attribuzione di una classe energetica all’immobile oggetto di valutazione. Può essere predisposto solo da un tecnico abilitato.

Come per i due documenti sopra esposti, anche per la classe energetica dell’immobile, consigliamo di inserire nel contratto preliminare un’apposito articolo in cui si garantisca la classe energetica dell’immobile.

Per approfondimenti scarica la guida al ink sottostante

ACQUISTO CERTIFICATO

Per qualunque informazione, siamo a disposizione.

Hai trovato interessante questo articolo e vuoi essere informato gratuitamente ad ogni aggiornamento?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Immobiliareaurora.it

Casa senza preoccupazioni

mercoledì, marzo 16th, 2011
Casa senza preoccupazioni

Le Camere di commercio lombarde, con la collaborazione scientifica di ISDACI (Istituto per lo Studio e la Diffusione dell’Arbitrato e del Diritto Commerciale Internazionale), hanno diffuso un’utile guida contenente indicazioni operative per l’acquisto della casa.

La guida “CASA SENZA PREOCCUPAZIONI” si articola in 3 sezioni di seguito elencate:

1- LE FASI PRINCIPALI DELL’ATTO DI ACQUISTO/VENDITA

Capitolo I. Il Preliminare

Capitolo II. L’agenzia immobiliare

Capitolo III. Immobili da costruire

Capitolo IV. Il mutuo

Capitolo V. La sicurezza degli impianti

Capitolo VI. L’acquisto di mobili e di altri beni di consumo

Capitolo VII. La risoluzione delle controversie

2- GLI STRUMENTI OFFERTI DALLE CAMERE DI COMMERCIO

3- I CONTATTI UTILI PRESSO LE CAMERE DI COMMERCIO

E’ possibile scaricare la guida cliccando sul link sottostante

CASA SENZA PREOCCUPAZIONI

Per ogni domanda relativa ai contenuti della guida siamo a disposizione…

Hai trovato interessante questo articolo e vuoi essere informato gratuitamente ad ogni aggiornamento?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Immobiliareaurora.it